Anno 2005

stampa

Il bilancio demografico dell’anno 2005 si è concluso con un sostanziale “pareggio”: la popolazione all’inizio dell’anno era di 5708 residenti (2812 maschi – 2896 femmine) e al 31 dicembre è risultata pari a 5707 unità di cui 2820 maschi e 2887 femmine.
Si è così registrato un aumento del numero degli uomini (+8) e una diminuzione delle donne (-9) anche se queste ultime risultano sempre la maggioranza (+67), maggioranza però più esigua rispetto all’anno 2004 quando le donne superavano gli uomini di 84 unità.
Esaminando i dati della popolazione residente suddivisa per sesso e stato civile risulta che i non sposati sono molti di più rispetto alle nubili mentre di contro i vedovi (94) sono molti di meno rispetto alle vedove (445).
E’ altresì da rilevare che nel corso del 2005 i vedovi sono diminuiti mentre sono aumentate le vedove ( n. 428 nel 2004 – 445 nel 2005).
L’anno appena concluso ha fatto registrare n. 41 nati di cui 27 maschi e 14 femmine, mentre i decessi sono stati 66 (40 uomini e 26 donne).
Rispetto al 2004 sono state registrate quindi 6 nascite di meno ma anche i morti sono stati di meno (-1): il saldo naturale continua a restare fortemente negativo anche per il 2005 essendosi fermato a – 25.
Per quanto riguarda il movimento migratorio della popolazione, se il 2003 fu di segno negativo, negli ultimi due anni ha fatto registrare due segni positivi: + 56 nel 2004 e +24 nel 2005 con 171 iscritti e 147 cancellati.
Esaminando la struttura della popolazione, gli ultrasessantacinquenni sono il 24, 37%, mentre il 21,47% ha meno di 20 anni e la forza lavoro (età compresa tra i 15 e i 65 anni) è pari al 59,36%.
Per quanto concerne la popolazione straniera si deve registrare un aumento: nel 2004 erano complessivamente 339 di cui 182 maschi e 157 femmine; al 31 dicembre 2005, gli stranieri regolarmente iscritti sono risultati 352 (190 maschi – 162 femmine) di cui 80 sono minorenni (48 maschi e 32 femmine)
E’ da rilevare che anche per l’anno appena trascorso, non si è assistito ad un nuovo fenomeno migratorio, ma l’aumento della popolazione straniera è dovuto alla continua “regolarizzazione” di cittadini stranieri clandestini.
La comunità maggiormente rappresentata è quella albanese (133) anche se in diminuzione rispetto al 2004 (147) seguita da quella macedone (42) e romena (41).
E’ proprio quest’ultima comunità che ha fatto registrare nel corso del 2005, il maggior incremento essendo praticamente raddoppiata, mentre sono in diminuzione i marocchini: 35 nel 2005, 41 nel 2004.

 

Popolazione residente al 31 dicembre 2005


Popolazione residente per classi di età


Popolazione residente per anno di nascita


Popolazione residente per anno di nascita e sesso

Popolazione residente per  sesso e stato civile


Popolazione straniera residente


Popolazione straniera residente per cittadinanza