Leva Militare

    stampa

     

    UFFICIO LEVA MILITARE

    Uno dei compiti che il Comune gestisce come ente di decentramento dei servizi statali è quello relativo alla leva militare, come sancito dal D.Lgs. 15 marzo 2010, n.66.

    La Leva Militare è il procedimento con il quale si individuano i soggetti all'obbligo del servizio militare, ovvero tutti i cittadini maschi dal 17° al 45° anno di età e gli apolidi residenti nello Stato.

    I Ruoli Matricolari sono gli elenchi degli arruolati nell'esercito.


    In virtù del principio di sospensione e non di soppressione, con l’art. 1931 del codice militare i Comuni e le autorità diplomatiche e consolari continuano nei confronti dei cittadini appartenenti alle classi 1986 e seguenti, a svolgere le attività in materia di formazione e tenuta delle liste di leva e formazione, tenuta e aggiornamento dei ruoli matricolari per classe di leva, vidimazione dei congedi militari e rilascio dei certificati di esito di leva.


     

    LA FORMAZIONE DELLA LISTA DI LEVA

    La formazione e l'aggiornamento della Lista di Leva e dei Ruoli Matricolari avviene d'ufficio, sulla base delle risultanze anagrafiche, comprovate dalle conferme di cancellazione/iscrizione dei comuni di provenienza/emigrazione.

    Il procedimento per la formazione della lista di leva prevede il seguente calendario:

    • entro il 15 novembre: operazioni preliminari per la formazione della lista di leva: richiesta degli estratti degli atti di nascita di tutti i cittadini maschi residenti che concorrono alla leva dei nati fuori dal Comune.
    • il 1° gennaio: pubblicazione all’albo o anche attraverso altri idonei mezzi di divulgazione, del manifesto del Sindaco con il quale si rende noto ai giovani di sesso maschile che nell’anno stesso compiono il 17° anno di età, il dovere di farsi inserire nella lista di leva del Comune in cui sono legalmente domiciliati e ai genitori e tutori, l’obbligo di curarne l’iscrizione nella lista di leva. La divulgazione delle informazioni suddette equivale ad avviso di avvio del procedimento di iscrizione nelle liste di leva.
    • entro il 31 gennaio deve essere compilata la lista provvisoria di leva sulla base delle segnalazioni dei soggetti obbligati e delle risultanze dei registri dello Stato Civile, nonché di altri documenti o informazioni.
    • il 1° di febbraio: pubblicazione nell’albo pretorio elettronico (mediante pubblicazione per 15 giorni consecutivi, dell’elenco dei giovani iscritti nella lista.
    • nel corso del mese di febbraio si registrano tutte le osservazioni, le dichiarazioni e i reclami che vengono presentati per omissioni, per false indicazioni o per errori.
    • nel corso del mese di marzo la lista di leva deve essere completata con le necessarie nuove iscrizioni e cancellazione o modificazioni derivanti dalle osservazioni, dichiarazioni e reclami presentati ed accolti.
    • entro i primi 10 giorni del mese di aprile la lista di leva è firmata dal Sindaco, è trasmessa per copia autentica, ovvero resa accessibile al Ministero della difesa, anche per via telematica. Successivamente alla sottoscrizione della lista di leva e fino al 31 dicembre dell’anno cui si riferisce la lista, l’Ufficio ne cura l’aggiornamento.

     

    IL SERVIZIO DI LEVA

    Il servizio di leva obbligatorio è stato sospeso anticipatamente dalla legge 23 agosto 2004 n. 226. Le chiamate per lo svolgimento del servizio sono state sospese a decorrere dal 1 gennaio 2005. Fino al 31 dicembre 2004 sono stati chiamati a svolgere il servizio di leva i soggetti nati entro il 1985. Per i nati dal 1986 in poi, il servizio militare è solo volontario, come previsto dalla legge 14 novembre 2000, n. 331 "Norme per l'istituzione del servizio militare professionale".

    L’ intera normativa che regolamenta la materia è stata riveduta con la recente emanazione del "Codice dell'Ordinamento Militare" - D.Lgs. 15 marzo 2010, n.66 (in vigore dal 9 ottobre 2010) che ha espressamente abrogato la precedente legislazione (D.P.R. 327 del 1964).

    L'arruolamento volontario riguarda maschi e femmine compresi fra il 18° ed il 25° anno di età.

    Parimenti al servizio militare volontario, con legge n. 54/2000, è stato istituito il Servizio Civile Nazionale Volontario che dal 1 gennaio 2005 sostituisce il servizio civile obbligatorio.

    Gli interessati al Servizio Civile Nazionale Volontario possono acquisire tutte le notizie relative a bandi e selezioni di giovani da utilizzare nei progetti di servizio civile proposti da Enti Pubblici, Organizzazioni e Associazioni private, accedendo al sito internet della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio Nazionale per il Servizio Civile: http://www.serviziocivile.it.